Salta al contenuto
Rss




Chiesa di San Lorenzo (Sec. XVII)

immagine ingrandita Il Bosco delle Sorti - Il campanile (apre in nuova finestra) La chiesa parrocchiale di San Lorenzo si deve al progetto dell'architetto Giuseppe Caselli eseguito il 2 giugno 1777. La costruzione fu eseguita sulle fondamenta di una precedente chiesa che sul finire del '700 era in condizioni di estrema instabilità.
Il nuovo edificio venne costruito fra il 1777 ed il 1789.
La facciata è in cotto e l'interno a forma di croce latina con navata centrale e due navatelle laterali. Oltre ad un semplice altare maggiore, trasformato dopo il Concilio Vaticano II, compaiono quattro altari nelle cappelle laterali dedicati al Sacro Cuore, a San Giacomo, alla Madonna del Rosario ed ai Santi Bovo ed Antonio da Padova.
Inoltre si devono annoverare importanti tele, di cui una di scuola locale del tardo rinascimento, proveniente da un altare della Chiesa di San Giacomo, già patrocinato dalla famiglia Pietrasanta e Mazzoleni, raffigurante la Vergine col Bambino tra i Santi Nicola e Gerolamo, con alcune affinità al pittore alessandrino Giorgio Soleri.
immagine ingrandita Il Bosco delle Sorti - L'interno (apre in nuova finestra) Nel coro vi sono due tele settecentesche di autore ligure, dedicate alla Natività e all'Adorazione dei Magi, pervenute nel 1880.
Anche le sculture in San Lorenzo sono di buona qualità: si conservano le statue di San Lorenzo, eseguita nel 1823 dello scultore Stefano Bisagno di Genova, e della Madonna del Carmine del savonese Murialdo, eseguita nel 1814.
Infine interessante è la decorazione delle volte eseguite nel 1870 da Pietro Ivaldi detto il Muto, coadiuvato dal fratello Tomaso.
Nativo di Toledo di Ponzone nel 1810, morì ad Acqui nel 1885. Formatosi all'Accademia Albertina di Torino, eseguì innumerevoli imprese decorative in Alto Monferrato, tra cui il Santuario della Madonnina e il Duomo di Acqui, San Michele di Strevi, le chiese parocchiali di Visone, Molare, Ovada, il Santuario della Madonna delle Rocche, gli oratori di Predosa e di Ponzone, la cappella della Vergine del Rosario in Cantalupo di Alessandria.


Cassine: Terra di storia - Storia di Terra
Tratto da:
Cassine: Terra di storia - Storia di Terra
a cura di S. Arditi e G. Corrado


Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Comune di CASSINE (AL) - Sito Ufficiale
Piazza Vittorio Veneto n.1 - 15016 CASSINE (AL) - Italy
Tel. (+39)0144.715151 - Fax (+39)0144.714258
Codice Fiscale: 00229010061 - Partita IVA: 00229010061
EMail: comune.cassine@tin.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo.cassine@cert.ruparpiemonte.it
Web: http://www.comune.cassine.al.it


|